santantonio

StanzaStandard

Bottiglietta d'acqua

Trasferimento gratuito verso la Basilica del Santo
e la Chiesetta del Noce
Totale: 80€

 

Clicca qui per prenotare il tuo hotel a Padova per visitare la Basilica del Santo.

Sant'Antonio è il simbolo di Padova e di fatto anche della sua provincia. Ogni anno migliaia di fedeli si riversano nella città del Santo per visitare la Basilica a lui dedicata, per recarsi in pellegrinaggio alla sua tomba per pregare e rendergli grazie. L'altare della Basilica del Santo fu in origine progettata dal Donatello, che creò la statua equestre del Gattamelata all'esterno, venne poi realizzata da Camillo Boito. Sono presenti poi diverse cappelline interne, la più nota è quella dedicata a contenere le reliquie di Sant'Antonio, tra cui la celeberrima lingua. La Basilica del Santo è uno dei centri della cristianità mondiale, tanto da essere visitata ogni anno da oltre 6 milioni di fedeli; il Santo ha la dignità di basilica papale, una delle 3 a trovarsi fuori da Roma ad avere questa caratteristica. Il massimo afflusso dei fedeli si ha il 13 giugno, nel giorno della festa del Santo. Sant'Antonio è uno dei santo patroni di Padova, e uno dei più venerati dottori delle chiesa in tutto il mondo. A poca distanza dall'hotel San Paolo si trova la Chiesetta del Noce, edificata nel luogo in cui sorgeva il noce presso il quale Il Santo predicava alle umili genti di campagna.


Vita di Sant'Antonio

Sant'Antonio infatti visse a Camposampiero, e in punto di morte chiese di essere trasportato a Padova. Nel 1231, già ammalato da diverso tempo, venne invitato dal conte Tiso di Camposampiero a soggiornare presso il piccolo romitorio che si trovava adiacente al castello. La tradizione narra che in questo luogo Antonio tenne la famosa predica del noce, e che nella celletta in cui si ritirava in preghiera e per riposare avvenne la visione di sant'Antonio con il bambin Gesù in braccio.Quando il 13 giugno 1321 sentì che il suo tempo era ormai giunto domandò di essere portato a Padova per spirare. Antonio venne caricato su un carro trainato da buoi e venne trasportato da Camposampiero a Padova: la strada di 20 chilometri che separa i due luoghi si chiama oggi "via del Santo". Sant'Antonio morì all'Arcella, allora alle porte di Padova, presso l'ospizio adiacente al monastero delle Clarisse. Ogni anno viene organizzato il cammino del Santo, che parte dalla Chiesetta del Noce a Camposampiero, passa per l'Arcella arrivando alla chiesa di Sant'Antonino, zona in cui il Santo spirò, per poi arrivare fino alla Basilica del Santo. L'intero cammino è della durata di circa 25 chilometri.

 

L'offerta dell'hotel San Paolo

L'Hotel San Paolo di Camposampiero è l'ideale per decidere di visitare i percorsi della vita del Santo. Con i suoi prezzi bassi, la distanza dal caos del traffico della città di Padova, l'ottima offerta gastronomica del ristorante "Le Coccinelle" sono ottimi motivi per prenotare presso il nostro Hotel. Garantiamo il trasporto gratuito dal nostro albergo fino alla chiesa di Sant'Antonino all'Arcella e poi alla Basilica del Santo e al centro di Padova.